Obbligazioni … titoli sicuri?

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

L’obbligazione detta anche “Bond” non è altro che  un titolo di credito.

Tale titolo è un prestito che viene concesso da un cliente a chi emette le obbligazioni,che può essere: uno stato, un governo, una società privata (banca o altro).

L’emittente si impegna:

– a restituire il capitale alla scadenza del prestito
– ad effettuare una serie di versamenti periodici (solitamente annuali) denominati “cedole” o “ratei”
che vengono calcolati in base all’interesse stabilito

Queste obbligazioni vengono emesse quando una data societa’ ha necessita’ di liquidita’.

In parole povere le obbligazioni attribuiscono all’emissario (colui che prende l’obbligazione in cambio di denaro) il diritto a un credito; il tasso di interesse può essere fisso o variabile e le cedole possono essere pagabili trimestralmente, semestralmente o annualmente.

Le obbligazioni vengono emesse alla pari, sotto la pari o sopra la pari; spesso per invogliare i compratori vengono emesse sotto la pari, ossia a un prezzo inferiore del valore nominale.

Per ridurre i rischi di insolvenza del emittente, spesso vengono date delle garanzie; nella riforma del 2003 è stato previsto di poter emettere obbligazioni per una somma che non superi il doppio del capitale sociale dell’Azienda, della riserva legale e da quella risultante dall’ultimo bilancio approvato; in rari casi possono essere emesse obbligazioni che oltrepassano questi limiti.

L’obbligazione puo’ essere venduta, in tal caso si consegnano all’acquirente le cedole che non sono ancora maturate, il compratore paghera’ al venditore il valore delle obbligazioni e la parte di cedola già maturata.

Le obbligazioni hanno diverse durate: a breve termine, a medio  termine e a lungo termine.

A breve termine sono titoli con scadenza a 18 mesi.

A medio termine sono titoli con scadenza fra 18 mesi e 5 anni.

A lungo termine sono titoli con scadenza oltre i 5 anni.

Un’obbligazione ha un valore nominale e un prezzo di emissione.

Es.: valore nominale 100 – prezzo di emissione 98 – significa che viene venduta sotto il valore nominale e
dunque è venduto sotto la pari, come già detto precedentemente.

Per valutare la qualita’ del titolo obbligazionario si fa riferimento al rating.
Il rating è la valutazione del rischio di credito della societa’ emittente, ossia la valutazione della capacita’ di  rimborsare il capitale piu’ gli interessi maturati.

Le agenzie di rating fanno una attenta analisi della situazione finanziaria della societa’ emittente, analizzano anche il settore di appartenenza dell’azienda.

Per un investitore il rating è uno strumento indispensabile; gli permette, infatti, di valutare il rischio di credito connesso ad un determinato investimento.

Maggiore è il rating di una societa’ emittente, minore è il rischio per l’investitore.

Ci sono diversi tipi di obbligazioni:

– Mercati emergenti – sono obbligazioni emesse dai governi o aziende private nei Paesi emergenti

– Corporate Bonds – sono emessi da aziende private e usano questo metodo per finanziarsi.

– Titoli di Stato – vengono emessi dai paesi occidentali per finanziare il debito pubblico

– Supranational Bonds – emessi dalla Banca Centrale Europea oppure dal Fondo Monetario Internazionale.

Queste obbligazioni sono diverse tra di loro per il differente livello di rischio ad esse associato.

Quando si acquista un’obbligazione bisogna tenere conto che si pagano delle commissioni; piu’ breve è la scadenza del titolo e meno si ammortizzano le commissioni sul rendimento.

I grandi investitori affiancano agli investimenti nel mercato azionario, degli investimenti nel mercato obbligazionario per far si che ci sia una diversificazione del portafoglio e che rendano il patrimonio meno a rischio di perdite.

Questa voce è stata pubblicata in Assicurazioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.